Skip to content

Le attività dedite alla responsabilità ambientale, sociale e culturale d’impresa rappresentano un valore aggiunto rilevante per la costruzione della reputazione delle aziende che guardano al futuro.

Il consumatore oggi è sempre più attento alle tematiche etiche e per questo sceglie aziende che producono e creano valore non solo dal rapporto intrinseco di qualità/prezzo ma anche dal rapporto di rilevanza del bene sociale localmente condiviso.

Alcune aziende che hanno adottato il modello MST

Il Marketing Socio-Territoriale è un modello di responsabilità sociale innovativo che migliora l’impatto al consumo delle azioni di Corporate Social Responsibility, introducendo il concetto di vicinanza dell’azione non-profit al consumatore finale. Il modello ha l’obiettivo di intervenire sui territori dove l’azienda distribuisce i prodotti e servizi, creando un’azione che integra i principi del Marketing con la CSR. L’azienda si impegna a “educare” l’area sociale di cui si fa carico e contribuisce tangibilmente a supportare almeno tre Global Goals dell’Agenda 2030 attraverso l’azione portata avanti.

Applicando il principio di azioni sostenibili di prossimità, le aziende perseguono la cosiddetta Cittadinanza Sociale d’impresa: l’intervento di Marketing Socio-Territoriale non solo porta un beneficio alle Aziende dal punto di vista della compensazione ma fa si che i soggetti principali siano i consumatori stessi. L’azione intrapresa è sostenibile e tarata su un territorio specifico e contribuisce a responsabilizzare il ConsumAttore.

Il termine ConsumAttore esprime il concetto di scelta col portafoglio, coniato con l’hashtag #iovotocolportafoglio dal Professore di Economia Politica Leonardo Becchetti (per approfondimenti si consiglia il blog). Con l’espressione “voto col portafoglio” il Prof. Becchetti intende indicare la scelta politica più importante dei cittadini,  ossia quella di premiare col proprio atto di acquisto aziende all’avanguardia nella creazione di valore ambientale, sociale ed economico, la cosiddetta efficienza a tre dimensioni. Da un decennio, questa propensione al consumo sta influenzando l’azione delle multinazionali più attente. Le imprese devono riuscire ad adeguarsi e rispondere alle nuove richieste dei consumatori per mantenere inalterate le proprie quote di mercato.

Con il nostro modello di Marketing Socio-Territoriale aiutiamo l’impresa a creare valore condiviso attraverso azioni e pratiche socialmente utili nei territori dei propri consumatori, diventando protagonista nella creazione di valore condiviso e supportando la corporate equity. L’impresa diviene quindi attore sociale, protagonista nella diffusione di pratiche e valori positivi e si impegna a tener conto delle esigenze di tutti i portatori di interesse, non solo degli azionisti.

Le azioni sostenibili progettate secondo questo modello sono tangibili e prossime al ConsumAttore. La loro realizzazione richiede un percorso ad hoc tracciabile in quattro macro-fasi:

1. Identifichare il bisogno sociale in linea con il servizio, il valore aziendale e target;

2.  Selezionare i partner (onlus e enti pubblici) con cui realizzare il progetto;

3. Creare il progetto di sostenibilità e declinarlo in azioni sui territori;

4. Ingaggiare i consumatori e renderli protagonisti nel processo di attivazione del progetto.

Per iniziare insieme
un percorso di sostenibilità