Skip to content

Case Studies

Nasce Città d’orti. Il progetto comune di LifeGate, Slow Food Italia e Sustenia per promuovere gli orti nelle aziende e l’agricoltura a misura di cittadino

Partners
Slow Food & Lifegate
Servizi
Marketing Socio-Territoriale

Milano, 31 gennaio 2016 – La diffusione degli orti urbani e aziendali nel nostro Paese può contare sul sostegno di una nuova iniziativa: Città d’Orti, il progetto nato dalla collaborazione tra LifeGate, Slow Food Italia e Sustenia.

Città d’Orti nasce con l’obiettivo di divulgare il modello di agricoltura urbana tramite la diffusione e la promozione di orti domestici, aziendali e urbani. Sono circa 18 milioni il numero di orti urbani stimati in Italia, a conferma di come il fenomeno sia in costante crescita anche nel nostro Paese, coinvolgendo sempre più amministratori e associazioni che hanno colto l’importanza dei piccoli orti sia come opportunità di recupero di aree verdi abbandonate all’incuria e al degrado, sia come momento educativo e di socializzazione che favorisce lo scambio intergenerazionale di saperi e valori comunitari. Il progetto Città d’Orti vede Slow Food Italia e LifeGate, assieme a Sustenia, agenzia di Marketing Sostenibile, impegnate in prima linea per tutelare la sostenibilità e valori ambientali. Si tratta a tutti gli effetti di una “scuola di orti”, nella quale i tre partner dell’iniziativa mettono a disposizione indicazioni e suggerimenti sulle colture più adatte, sulle loro proprietà, sui benefici nutrizionali e su tempi e modi di coltivazione. Grazie alla collaborazione tra Slow Food Italia e LifeGate è stato possibile coinvolgere direttamente le aziende italiane sul territorio: grazie ad appositi moduli formativi, tenuti e organizzati dai referenti dell’ufficio Educazione di Slow Food Italia, i dipendenti hanno imparato concretamente, con le mani nella terra, come dar vita a un orto, conoscere il ciclo delle stagioni e condividere questa esperienza con bambini e familiari. Inoltre, grazie a LifeGate, è stato possibile rendere le attività a Impatto Zero®, tramite il calcolo, la riduzione e la compensazione delle emissioni di CO2, oltre a valorizzare il ruolo dell’orto nella diffusione di una cultura dell’alimentazione sana e di qualità.

Slow Food Italia, da sempre impegnata a difendere l’accessibilità al buon cibo, pulito e giusto per tutti, attraverso Città d’Orti intende sottolineare l’importanza di un ritorno alla cultura dell’orto, anche in ambito urbano e al ritorno di un’alimentazione sana. LifeGate, punto di riferimento per lo sviluppo sostenibile delle persone e delle aziende in Italia, punta a veicolare e valorizzare i benefici ambientali dell’orto urbano soprattutto dal punto di vista della sfida alla resilienza delle città e della lotta ai cambiamenti climatici. Sustenia attraverso il modello di Marketing Socio-Territoriale (MST) invita le aziende a creare azioni socialmente utili e rilevanti nei territori dei propri consumatori. “Con Città d’Orti – ha dichiarato Filippo Sciacca, fondatore di Sustenia – si sviluppa la buona pratica dell’orto urbano a livello territoriale. Realizzando delle azioni sostenibili di prossimità, come questa, ci muoviamo verso stili di consumo consapevoli e sostenibili. Stiamo vivendo un’evoluzione importante nei comportamenti delle persone e dei consumatori che diventano parte attiva di un processo in cui alle aziende viene chiesto sempre di più di porre attenzione alle esigenze di sostenibilità delle comunità”

Per iniziare insieme
un percorso di sostenibilità