Skip to content

Marketing sostenibile

Il marketing sostenibile soddisfa la necessità di rimodulare l’offerta di mercato alla luce della crescente sensibilità sui temi ambientali.

Il marketing sostenibile risponde a un processo aziendale che riguarda l’organizzazione nel suo complesso ed è orientato alla ricerca e allo sviluppo di modelli di business maggiormente sostenibili. La sua principale sfida è quella di stimolare e favorire stili di consumo sostenibili.

Rispetto all’approccio classico di marketing, che è focalizzato sulla soddisfazione del cliente nel momento del consumo, il marketing sostenibile esprime una maggiore attenzione nei confronti degli effetti a lungo periodo della produzione e del consumo, a livello collettivo oltre che individuale.

In una logica di marketing sostenibile il raggiungimento degli obiettivi aziendali viene perseguito garantendo tanto la sostenibilità economica dell’impresa (con la generazione del profitto), quanto quella ambientale e sociale (mediante la creazione di un vantaggio di lungo periodo per la collettività).

trend di sostenibilità

Limitarsi ad adempiere agli obblighi di legge o alle pratiche standard di mercato in materia di sostenibilità ambientale non equivale ad attuare un marketing che sia realmente sostenibile.

Oggi la sostenibilità è diventata un driver di business e le aziende devono fare i conti con le nuove richieste dei consumatori. Sustenia supporta l’impegno sociale, culturale e ambientale delle imprese e lo aiuta a produrre benefici collettivi nel lungo periodo.

Creazione di Valore Condiviso

Shared Value o Valore Condiviso può essere definito come l’insieme delle politiche e le pratiche operative che accrescono la competitività di un’azienda e che allo stesso tempo migliorano le condizioni economiche e sociali all’interno delle comunità in cui opera.

La creazione di Valore Condiviso si focalizza sull’identificazione e sullo sviluppo di collegamenti tra il progresso sociale e quello economico. Il concetto si basa sul presupposto che sia necessario guidare sia il progresso economico sia quello sociale, utilizzando i principi della creazione di Valore. La creazione di maggior Valore è tradizionalmente riconosciuta nel profitto generato, ovvero nella differenza tra i ricavi conseguiti e i costi sostenuti.

Le organizzazioni sociali, gli enti governativi e non, spesso vedono il successo solamente in termini di benefici ottenuti a fronte del denaro speso. Quando i governi e le ONG cominceranno a pensare di più in termini di Valore condiviso, il loro interesse nel collaborare con le aziende sarà inevitabilmente maggiore.

Attraverso il nostro modello di Marketing Socio-Territoriale le imprese hanno l’opportunità di essere protagoniste nella creazione di Valore Condiviso. L’impresa che crea Valore Condiviso attraverso azioni e pratiche socialmente utili nei territori dei propri consumatori, si impegna a “educare” l’area sociale di cui si fa carico e contribuisce tangibilmente a supportare i Global Goals relativi all’azione. Il nostro scopo è coinvolgere le imprese a creare Valore Condiviso nei territori dei propri consumatori, generando azioni socialmente utili e rilevanti. L’impresa diviene attore sociale, protagonista nella diffusione di pratiche e valori positivi, rendendo conto a tutti i portatori di interesse e non solo agli azionisti. Il Valore Condiviso può essere definito come l’insieme delle politiche e le pratiche operative che accrescono la competitività di un’azienda e che allo stesso tempo migliorano le condizioni economiche e sociali all’interno delle comunità in cui opera. Alcuni importanti studiosi di management (Kramer & Porter, 2011) ritengono che i principi legati allo Shared Value (Valore Condiviso) possano avere le potenzialità per sconvolgere le modalità di operare delle aziende e della società moderna. Un sempre maggior numero di aziende, tra cui grandi marchi di fama mondiale, hanno iniziato a intraprendere nuove importanti iniziative sul Valore Condiviso. Tre sono i principali modi con cui le compagnie possono creare opportunità di Valore Condiviso:

1. riconcepire prodotti e mercati

2. ridefinire la produttività nella catena del valore

3. rendere possibile lo sviluppo delle comunità locali.

Ognuno di questi è parte integrante del circolo virtuoso basato sul Valore Condiviso; incrementare il Valore di un’area fa crescere le opportunità nelle altre aree. Ogni azienda dovrebbe guardare alle decisioni e opportunità attraverso l’ottica del Valore Condiviso. Nuovi approcci in grado di creare maggiore innovazione e crescita per le aziende possono portare anche maggiori benefici per la società intera.

La nostra strategia:

1. Ridefinire i bisogni fondamentali della società, da troppo tempo ignorati da chi fa business;

2. Focalizzarisi su ciò che il cliente, in quanto persona, desidera realmente;

3. Ridefinire la Catena del Valore in tutte le sue componenti: clienti, fornitori, dipendenti, ecc…

4. Migliorare il coinvolgimento delle comunità locali affinché diano un supporto reale all’attività delle aziende e delle Istituzioni.

Con un miglior collegamento tra la performance aziendale e la crescita sociale, si possono aprire nuove modalità per soddisfare nuovi bisogni, guadagnare efficienza, creare differenziazione e espansione sui mercati.  Nonostante le opportunità specifiche di creazione di valore condiviso dipendano dalle caratteristiche dei territori e delle collettività interessate, questi concetti sono applicabili sia alle economie avanzate sia nei paesi in via di sviluppo.

Per iniziare insieme
un percorso di sostenibilità